Ginnastica medica

Ginnastica medica e riabilitazione

Compiere degli esercizi di ginnastica medica in ambito riabilitativo significa farsi guidare da un fisioterapista nell'atto di compiere dei movimenti segmentari e più complessi nel rispetto di quella che è la nostra fisiologia articolare. Ogni distretto del nostro corpo verrà dunque stimolato a compiere movimenti di stretching e di contrazione, nel pieno rispetto di eventuali disturbi muscolari o scheletrici (motivi per cui ci si rivolge a un fisioterapista).

 

 

 

 

 

La ginnastica medica

La ginnastica medica o “della salute” è una disciplina molto antica, può intervenire su molte patologie, migliorando le funzioni corporee dell’organismo. I suoi effetti benefici sono conosciuti da millenni

 

 

 

 

 

 

Di sovente, questa tipologia di esercizi vengono effettuati durante delle lezioni aperte a più individui, una sorta di classe limitata a cinque o più persone. Non troppe, altrimenti il fisioterapista non sarebbe in grado di dedicare il giusto sostegno a ciascun paziente.

 

La ginnastica medica consente importanti benefici anche a coloro che soffrono di deficienze respiratorie, carenze dell’apparato circolatorio, distonie neuro-vegetative, distrofie muscolari, stati spastici, oltre che di artrosi, osteoporosi, stipsi, obesità, paralisi da trombosi ed emorragie cerebrali. Tra le forme di ginnastica medica più specialistiche rientrano anche la ginnastica posturale e quella correttiva.